contact@agauchedupont.com +33 6 85 47 38 74 (Véronique), +33 6 62 00 06 61 (Fabien)

Bed & Breakfast con piscina Pont du Gard

A meno de 50km

Tour romano del campo di Cesare

A 25 km dal B & B “sulla sinistra del ponte”: Caesar’s Camp a Laudun l’Ardoise

Il campo di Caesar si trova su una collina che domina la valle del Rodano e la confluenza delle valli del Tave e Cèze nel dipartimento del Gard nella città di Laudun l’Ardoise. È una città antica che si estendeva per oltre 18 ettari. Questo villaggio fu occupato dall’età del ferro (V secolo aC) fino alla fine dell’antichità. In questo sito nella località di Saint-Jean-de-Rouzigues sono numerose tracce di abitazioni di epoche diverse. Il muro di 1,5 metri di spessore rafforza l’affioramento roccioso per renderlo un muro difensivo. Resti di una torre circolare salire a più di quindici metri. Le rovine delle fortificazioni testimoniano la volontà di proteggere questo altopiano. Puoi camminare nei resti di vicoli, scale e resti di case. Tour ideale per passeggiare tranquillamente nella storia …

A 26 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Nîmes

La fondazione di Nîmes risale all’antichità. Nîmes conserva notevoli monumenti di epoca romana come l’Arena, la Maison Carrée e il Tour Magne, ai piedi del quale si trova il magnifico santuario di Fontaine. Il ricco passato antico è a Nîmes il soprannome di “Roma francese”. Nimes è sia romano Etnia, Camargue e Cévennes, Languedoc e Provenza. Roccaforte protestante dal XVI secolo, Nîmes vanta una storia e una cultura particolarmente ricca, che lo rende una città con una forte identità. Il patrimonio unico storico e culturale e la valorizzazione della sua architettura romana nel XX secolo ha permesso la città per ottenere la Città d’Arte e di Storia dell’etichetta. La città di Nîmes risale al VI secolo aC una tribù celtica (Volci Arécomiques) si insediarono attorno ad una sorgente e divinizza e dedicato un santuario. Fu nel 120 aC che Volci (a capo di un vasto territorio) accogliere senza resistere alle legioni romane vennero. Nimes diventa “colonia diritto latino” (gallo-romani) e vede costruire monumenti sontuosi. E ‘al suo apice nel secondo secolo. Dopo successive invasioni del V secolo è che l’arrivo dei Visigoti termina la sua prosperità. Nel medioevo (VIII secolo) la città vive ritirata in se stessa. La popolazione si rifugia in anfiteatro divenne una fortezza. Le antiche mura romane diventano carriera dove tutti vengono da usare. E ‘stato l’anno mille, che Nîmes uscire dal suo letargo. Una nuova recinzione è costruita e grazie alla vite, l’olivo e la pastorizia, il commercio può riavviare. Nel XVI secolo le guerre di religione sono estremamente violenti. Protestanti (molti) sono esclusi dalla vita pubblica e guardiamo al commercio. La loro produzione di tessuti esporta rapidamente in Europa e nelle Indie spagnoli. La città fu abbellita e arricchita. Nel XIX secolo, trent’anni di successo industriale in seta Nîmes luogo a luogo in Europa nonostante la forte concorrenza di Lione. Così reinvestendo tessile capitale nel vigneto. Seguì una nuova era di prosperità fino ad ora. Oggi, Nîmes riabilitare i suoi vecchi quartieri e si estende a sud. Affidando i suoi progetti urbanistici per i più grandi architetti internazionali, Nimes ‘romano’ era decisamente guardando al futuro.

2 les arènes de Nîmes
maison carrée Nimes
8 Les jardins de la Fontaine

A 27 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Avignon

Di fama mondiale per il suo festival di teatro contemporaneo, Avignone fu dichiarata Capitale Europea della Cultura nel 2000. Avignone è la patria di molti musei, un teatro d’opera, un centro congressi costruito nel cuore del famoso Palazzo dei Papi, non dimenticare la mostra … A 30 minuti da Marsiglia, a 1 ora da Lione e 2h40 da Parigi in TGV, Avignon offre tutto l’anno una vasta scelta di visite, eventi di festa e animazioni, per non parlare i suoi ristoranti dove è possibile una deliziosa cucina e vini di villaggi Cotes du Rhone … Arroccato delle Alpilles e Luberon, Camargue selvaggia, le rovine romane, altipiani del Vaucluse coperta di lavanda provenzale, rilievi di Mont Ventoux e merletti di Montmirail sono vicini con tutto le delizie della Provenza. Venite a farvi sedurre da questa provenzale citato, affascinante, vivace e così vicino alla vostra camera “à gauche du Pont” ….

A 39 km di B & B ” à gauche du Pont “: Orange

Situato nel sud della Francia, nel cuore della Cotes du Rhone, Orange ha un ambiente ideale per il vostro soggiorno in Provenza.
Arancione da solo ha due importanti testimonianze di epoca romana: l’Arco di Trionfo e il Teatro Antico, monumenti classificati come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.
Con il suo clima soleggiato, la città è circondata da vigneti prestigiosi come Chateauneuf du Pape e Gigondas.
Venite a scoprire questa vibrante città e incontrare, allo stesso tempo un generoso e gustosi prodotti locali …
Theatre Antique d’Orange
Luogo prestigioso architettonico …
Eccezionale testimonianza dell’antichità, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, il Teatro Romano di Orange è il meglio conservato d’Europa.

Costruito in epoca paleocristiana, che deve la sua fama alla notevole conservazione del suo muro di scena.
Presenta tutti i componenti del teatro latino secondo Vitruvio: cavea (livelli semicircolari), l’accesso laterale e la parete fase affiancato da parascenia. Progettato per ospitare il pubblico gallo-romana è andare di qui che la diffusione della cultura romana e la lingua. 9000 spettatori potevano assistere tragedie, commedie ma anche alla danza, acrobazie e giocoleria.

Colonne e molte statue nelle nicchie decorate in origine il muro di scena. Bruciato nel IV secolo, il teatro perde la sua funzione primaria. La sua posizione ai piedi della collina ne fa un elemento di difesa della città. Nel corso del tempo, è invasa dalle case e si trasforma in una zona residenziale.
… Ma anche mostrare posto
Non fino al 19 ° secolo, per rinascere l’antico teatro come luogo di spettacolo. Auguste Caristie, architetto capo di monumenti storici, assicura il restauro.

Al giorno d’oggi, il teatro ospita ogni anno decine di migliaia di spettatori attraverso vari eventi estivi tra cui le famose Chorégies.
Un tetto di vetro per la pietra Teatro
Da giugno 2006, l’UNESCO ha classificato Orangeois monumento è diventato un mondo esclusivo: non è solo il teatro unico antica con un tetto palcoscenico, ma anche l’unico teatro antico al mondo ad aver conservato il suo muro di scena.

Le Théâtre Romain d'Orange 1

 La Grotte de la SALAMANDRE

A 39 km: La Grotta della Salamandra

Per una magnifica strada che passa da Uzès, la Grotta della Salamandra è un vero incantesimo naturale degno di racconti immaginari più belli Il sito è accessibile per un’incantevole strada ma per le persone a mobilità ridotta è possibile accedere direttamente in automobile, deposita minuto. Gli sportivi possono scoprire la grotta in richiamo, dal soffitto localizzato a 50 metri del suolo, Per i melomani ci sono delle cene concerti organizzati. Vi raccomandiamo questa visita, durata 1 ora dintorni che vi incanteranno a colpo su!

A 40 km da nostre casa de camera di ospiti “à gauche du Pont “: Saint-Rémy-de-Provence

Saint Rémy de Provence, un piccolo paese del Parco Naturale Regionale delle Alpilles, vi invita a scoprire i suoi tesori: la cultura, il patrimonio e festival.
Nella capitale di stile di vita provenzale natale di Nostradamus, troverete: la gastronomia, i prodotti locali, olio d’oliva, i vini e vigneti, campeggi di qualità e case vacanza, il artigianato, mercato provenzale, gli artisti, i bei negozi e gallerie d’arte, passeggiate nella natura ed escursioni, luoghi dipinti da Van Gogh, il sito archeologico romano Glanum, tradizioni: Natale in Provenza, transumanza, i festival e 300 giorni di sole all’anno …
Per vacanze in Provenza o un weekend romantico, lasciatevi tentare da St Remy.


A 41 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Arles

Arles è una città del dipartimento di Bouches-du-Rhône, in regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Questa è la più grande città della Francia metropolitana, con circa 75 893 ettari. La città è attraversata dal Rodano e si trova tra Nîmes (27 km a ovest) e Marsiglia (80 km a est).
Il nome deriva da Arles Arelate, parola di origine celtica che significa “posto vicino al laghetto”, in riferimento alle zone umide che circondano la città. Durante l’età del Ferro (-IIE VIII secolo aC), Arles è uno dei principali “oppidum” (città murata) del celtica Mediterraneo. Intorno al 50 aC. AC, Giulio Cesare ancora chiamato Arelate citato nelle sue “Osservazioni sulla guerra civile.”
Questa città, i cui abitanti sono chiamati Arles, ha infatti più di 2500 anni. Notevoli monumenti sono stati costruiti in tempi antichi fino all’epoca romana, come l’antico teatro, l’arena, la Alyscamps o il circo romano. Nel 2008, il più antico busto nota di Giulio Cesare è stato scoperto nel Rodano. A causa del suo importante patrimonio, la città è una città d’arte e di storia ei suoi monumenti romani e romanici sono iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dal 1981.
Aperto al turismo, che è la prima attività della città, ospita numerosi eventi durante tutto l’anno: nel mese di dicembre “Natale divertente” in aprile “Fiera di Pasqua” International Photography incontri durante estate, e nel mese di settembre la “Festa del riso”.
La città aveva due fiori al concorso di città e villaggi fioriti.

A 42 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Les Baux de Provence

Classificato stazione, notevole sito del Gusto, Borghi più belli di Francia, Les Baux-de-Provence affermare il loro sito immagine di prestigio all’interno del Parco Regionale delle Alpilles.
Les Baux-de-Provence è unico perché un po ‘di magia e un po’ più famoso in questo contesto molto particolare. Tuttavia, l’essenza che rende il fascino e sapore così caratteristici villaggi provenzali c’è: piccole piazze, terrazze ombreggiate, vicoli e negozi.

CHATEAUNEUF DU PAPE 2

A 43 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Châteauneuf-du-Pape

Questi sono i Papi, una volta installato ad Avignone nel XIV secolo, ha rivelato il terroir di Châteauneuf-du-Pape. Durante il regno di Giovanni XXII, il paese divenne una residenza estiva del papato. Per quanto riguarda il prezioso nettare prodotto in questi luoghi, ha raggiunto il rango di “Vin du Pape”. Una consacrazione che apre le porte delle grandi corti europee.
Visionario in molti modi, i viticoltori di Châteauneuf-du-Pape nave, alla fine del XVIII secolo, i loro vini in bottiglia, invece di canna. Un altro passo verso la conquista della fama è attraversata.
Conquistatori, ma anche in anticipo sui tempi, i viticoltori di Châteauneuf-du-Pape sono la fonte del sistema AOC (Appellation d’Origine Controllata), la logica e il successo della viticoltura francese. Dall’inizio del XX secolo, sono stati i primi ad imporre norme di produzione rigorose e inediti.
La bottiglia è blasonate vino cofanetto Châteauneuf-du-Pape. Fondata nel 1937, partecipa nella loro promozione e la loro reputazione. E ‘anche un marchio collettivo.

A 55 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Il bambù Anduze

Il Prafrance bambù (noto anche come il bambù Anduze) è un giardino esotico in Générargues Gard.
Unica in Europa per le sue dimensioni, il Prafrance bambù si trova in una zona con una superficie di 34 ettari (il parco, l’unica parte aperta al pubblico, da solo copre 15 ettari) a 11 km a sud ovest di Ales e 2 km a nord di Anduze. Contiene bambù piantati dal 1856 da Eugène Mazel.
Si tratta di un parco pubblico, che comprende:
una foresta di bambù giganti;
il “bambousarium” offre una piccola area una selezione di diverse specie di bambù presenti sul sito;
un giardino di ispirazione giapponese;
un labirinto;
un villaggio laotiano
la valle del Dragone: questo giardino giapponese creato nel 2000 (anno del Drago), si estende su 15.000 m2 e si basa sui principi del Feng Shui;
serre costruite nel 1860 da Eugène Mazel;
un giardino fiorito;
un giardino d’acqua.
Bambù prosperano in questo sito che gode di un clima molto favorevole per la loro cultura e formano una vera e propria giungla. Questo parco è stata lo scenario per numerosi film, tra cui “Il timore di stipendio”, tratto dal romanzo di Georges Arnaud, e “Paolo e Virginia.”
Negli ultimi anni, come molti altri giardini contemporanei, il sito ospita le installazioni degli artisti, più o meno perenni o effimera.

LA BAMBOUSERAIE 3
LA BAMBOUSERAIE 2
LA BAMBOUSERAIE 15
Grottes préhistoriques de l’Aven d’Orgnac1

A 52 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Grotte Orgnac

La grotta di Orgnac
Un patrimonio sotterraneo di eccezionale ricchezza
La grotta di Orgnac è uno dei più belli d’Europa. Si estende su una superficie complessiva di 20 ettari e offre volumi impressionanti con soffitti che raggiungono alte 55 m. La scoperta da Robert de Joly era attraverso Aven, un ampio orifizio naturale. Finer cristallizzazione di enormi stalagmiti, grotta mostra una grande varietà di concrezioni.
Nella parte sviluppati, i visitatori si meravigliano palme giganti, pile di piatti e maestosi tendaggi, tesori geologiche uniche in Francia. Profonda a -121 m, la Sala Rossa, un residuo della galleria scavata originale ci sono 6 milioni di anni fa da un fiume sotterraneo, offre una prospettiva di più di 100 metri e si rivela attraverso un spettacolo di suoni e luci ipnotizzante.

A 63 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Aigues-Mortes

Al cuore della Camargue, tra le spiagge e vigneti, a piedi, la città di St. Louis e dei suoi bastioni. Scopri uniche fortificazioni medievali e una splendida vista sulla città, lo stagno, sale, vigneti.

AIGUES MORTES 2
LE GRAU-DU-ROI 1

A 69 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: La spiaggia di Grau-du-Roi

Situato nel dipartimento del Gard, la località balneare di Grau du Roi è un antico borgo di pescatori Camargue. Secondo porto peschereccio e il primo porto turistico della regione, il Grau du Roi è una località turistica originale. Il suo centro è attraversato da un canale che è in realtà il porto di pesca. Circondato da negozi, ristoranti e caffè, si può osservare l’andirivieni di pescherecci da traino. Vi è anche un ponte girevole per passare da una banca all’altra.
Per le vacanze con i bambini, si può procedere alla Seaquarium dove si possono trovare molti pesci ed invertebrati del Mediterraneo e dei tropici. Uno spazio con gli squali (Requinarium) è disponibile con un tunnel impressionante anche.
Per quanto riguarda le spiagge di Grau du Roi, possiamo godere di circa 17 km di costa di dipartimento dell’Hérault nel dipartimento Bouches du Rhône, vale a dire dal sud di La Grande-Motte sale Camargue. La spiaggia Espiguette (classificato a Port-Camargue) offre il più selvaggio e si può persino trovare zone quasi deserte con distanze di circa 100 metri tra due asciugamani.

A 73 km da nostre casa de camera di ospiti ” à gauche du Pont “: Saintes-Maries-de-la-Mer

Il villaggio di Saintes Maries de la Mer, terra di accoglienza, di tradizione e di pellegrinaggio, è costruito tra cielo e mare, dove il Rodano abbraccia il Mediterraneo.

Luogo leggendario, la sua riva accolse, all’alba della cristianità Marie Jacobi, Marie Salomé e la loro servitrice Sarah, che sono stati perseguitati i cristiani in fuga dalla Palestina su una barca senza timone. Il villaggio offre al visitatore l’immagine della sua chiesa altera e protettrice e promette una visita ricca di emozioni sotto una luce sempre nuova.

All’ombra del suo campanile romanico, i visitatori possono passeggiare per le strade lastricate, sulle tracce dei pellegrini. Il tetto della chiesa, lo sguardo alla ricerca, naso e capelli al vento, si lascia l’emozione di vincere da grandi spazi, i luoghi di scoperte e incontri caldi con gli uomini e le donne che camminano a Manadiers A cavallo tra i pascoli per i tori per un futuro glorioso.

Dal villaggio, i visitatori si sentono le dune alle spiagge di sabbia, le vaste distese di giunchi e le mandrie. Gli amanti della natura e gli spazi aperti, ha un sapore le gioie del trekking, passeggiate a cavallo, ammirare la danza degli uccelli, cedere alla ebbrezza della vela e sci in venti forti.

Les Saintes Maries de la Mer porsi come centrale per chi si innamora di Camargue, stregato dalla sua bellezza selvaggia, la sua cultura e le sue tradizioni vivace e autentico.

« à gauche du Pont » Bed & Breakfast con piscina Uzès / Pont du Gard

LES SAINTES MARIES DE LA MER
LES SAINTES MARIES DE LA MER EGLISE FORTIFIEE